Orari: lun-sab dalle 7.00 alle 21.00 | Tel. 02 40706131

Modalità di esecuzione dei test neurodinamici

Alcune regole da seguire per l’esecuzione dei test, la differenziazione per verificare la natura del tessuto in oggetto ai test, e l’esecuzione analitica di ogni nervo testabile.

  • Spiegare al paziente cosa facciamo e cosa deve fare lui
  • Conoscere il meccanismo patobiologico
  • Conoscere se ci sono barriere o restrizioni al movimento (es: rigidità di un’articolazione)
  • Ove possibile, fare in modo che il paziente esegua il test in modalità attiva
  • La posizione di partenza deve essere ripetibile ogni volta (es: cuscino sotto il capo)
  • Notare le risposte al dolore, incluso estensione e natura qualitativa
  • I sintomi del paziente non devono necessariamente essere riprodotti, in qualche caso il test è positivo se vengono alleviati
  • Prestare attenzione alle posture antalgiche durante il test (es: risalita del bacino durante il test SRL)
  • Testare la simmetria di entrambi i lati, in qualche caso la positività è data da differenze di lato
  • Apprezzare ogni tipo di resistenza
  • L’ordine dei movimenti può cambiare a seconda delle situazioni

Eseguire la differenziazione strutturale

Significa aggiungere o togliere tensione di una parte distante del corpo per vedere se altera o evoca una risposta dolorosa, supportando così l’ipotesi di un’origine neurogenica dei sintomi.

Categorie di risposta

  • possono essere normali anche se dolorose, sia dipendenti da tensione nervosa che no.
  • possono indicare la patologia in atto, cioè confermare l’ipotesi di origine neurale, se riproducono i sintomi del soggetto, o se li alleviano.

Slump test

Esecuzione:

Paziente seduto, colonna flessa, estensione arti inf ed estensione capo

Indicazioni:

  • Disturbi cronici del rachide
  • Vecchie lesioni recidivanti degli ischio-crurali
  • Dolore a calciare una palla o entrando in auto
  • Sensibilità o sintomi diffusi
  • Il test è positivo se si evidenziano i sintomi del paziente o vi è una differenza rilevante tra dx e sx

Controindicazioni: osteoporosi


Straight Leg Raise per tibiale

Esecuzione:

  • Flessione dorsale caviglia + eversione
  • Flessione anca
  • Ginocchio esteso

Indicazioni:

  • Distorsioni TT in eversione
  • Dolori crampi loggia posteriore gamba
  • Talloniti
  • Fascite plantare
  • Neurinoma di Morton

Straight Leg Raise per surale

Esecuzione:

  • Flessione dorsale caviglia + inversione

Indicazioni:

  • Distorsioni TT in inversione
  • Dolori loggia postero laterale della gamba
  • Tendinite dell’ achilleo
  • Talloniti
  • Ernia L5-S1

Straight Leg Raise per peroneo

Esecuzione:

  • Flessione plantare + inversione caviglia

Indicazioni:

  • Distorsioni TT in inversione
  • Deficit peronei/estensori dita
  • Periostite tibiale
  • Ernia L5-S1

Prone Knee Bend

Esecuzione:

  • Estensione anca
  • Flessione ginocchio

Indicazioni:

  • Sintomi al ginocchio
  • Dolori anca
  • Deficit del quadricipite
  • Borsite dello psoas
  • Ernie L2-L3-L4
  • Dolori al legamento inguinale

Nervo mediano

  • Decorre medialmente al braccio, al gomito nella parte centrale
  • Passa nel tunnel carpale
  • Branche terminali sensitive a pollice, indice, medio e metà anulare.
  • È il nervo flessore dell’arto superiore.

Esecuzione:

  • Abduzione (con la mano interna si blocca la spalla)
  • Estensione del polso
  • Extrarotazione della spalla
  • Estensione avambraccio

Indicazioni:

  • Sintomi diffusi al braccio, testa, collo, specie con braccio altre i 90°di abd e flex
  • Tunnel carpale
  • Frattura di Colles

Controindicazioni: instabilità di spalla, ROM limitato

Nervo Ulnare

  • Decorre nella parte mediale del braccio, a contatto con epicondilo mediale, dietro epitroclea, lato ulnare dell’avambraccio, loggia di Guyon (tra uncinato e pisiforme).
  • Terminazioni sensitive arrivano all’anulare ed al mignolo.

Esecuzione:

  • Estensione del polso
  • Estensione dita
  • Pronazione dell’avambraccio
  • Flessione del gomito
  • Depressione spalla, abduzione del braccio, rotazione esterna

Indicazioni:

  • Problemi con attività gomito in flessione
  • Gomito del golfista
  • Dolore al polso e lato ulnare avambraccio “attività di lancio”
  • Sindrome canale cubitale
  • Canale di Guyon

Nervo Radiale

  • Passa sotto l’inserzione del deltoide, lateralmente al gomito, all’avambraccio,lato radiale del polso, all’interno della tabacchiera anatomica, terminazioni sensitive posteriormente alle prime tre dita e metà anulare.

Esecuzione:

  • Rotazione interna del braccio
  • Pronazione dell’avambraccio
  • Opposizione del pollice
  • Flessione delle dita
  • Flessione del polso
  • Depressione spalla
  • Abduzione del braccio

Indicazioni:

  • Utilizzo tastiere, mouse
  • Depressione scapola
  • Attività “basse” e dietro la schiena
  • Gomito del tennista/epicondilite laterale
  • Frattura omero
  • Frattura/lussazione omero
  • Frattura capitello radiale
  • Sindrome di De Quervain/tenosinovite estensori